iscrizionenewslettergif
Economia

Confindustria Bergamo: Carlo Mazzoleni nuovo presidente

Di Redazione20 aprile 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il logo della Confindustria bergamasca

Il logo della Confindustria bergamasca

Sembra quasi una missione di famiglia. Dopo il padre Emilio (a cavallo fra gli anni Sessanta e Settanta) e il fratello Mario (nei primi anni Novanta), tocca a Carlo Mazzoleni ascendere al trono degli industriali bergamaschi.

La giunta di Confindustria Bergamo ha esaminato oggi la sua candidatura, avanzata dai tre saggi Andrea Moltrasio, Mario Ratti e Mario Locatelli dopo una consultazione con i cinquanta imprenditori orobici iscritti all’associazione. E quindi ha dato il via libera al tredicesimo presidente, dal dopoguerra. L’insediamento ufficiale avverrà il 5 giugno prossimo, durante un’assemblea confederale.

Carlo Mazzoleni ha 52 anni. Si è laureato in Economia e commercio alla Statale di Pavia. Attualmente è presidente e consigliere delegato delle Trafilerie Bergamasche, consigliere della Mazzoleni industriale commerciale, amministratore della Eurogabions, consigliere della Fervet e della succursale di Bergamo della Banca D’Italia.

Fra le sue diverse partecipazioni, c’è anche una quota nel portale online Bergamonews, così come il fratello. Nel suo curriculum istituzionale ci sono la leadership nel settore Metalmeccanico di Confindustria Bergamo. Della Confindustria orobica è stato fino ad oggi anche il vicepresidente, accanto ad Alberto Barcella.

L’Antitrust multa Telecom e Wind per 900mila euro

Nuovi provvedimenti dell'Antitrust contro le compagnie telefoniche Una goccia nel mare ma pur sempre un segnale importante. Nuovo intervento dell'Antitrust contro le ...

Risparmio: arriva il contatore intelligente

I vecchi contatore verranno dismessi. In Inghilterra Signore e signori, anzi, Ladies and gentlemen, si cambia. A partire dal 2012, ventisei milioni ...