iscrizionenewslettergif
Economia

La Finanza perquisisce le sedi della Myair

Di Redazione23 marzo 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un jet della Myair

Un jet della Myair

BERGAMO — Grossi guai quelli in cui è incappata la Myair che ha base, fra gli altri, anche all’aeroporto di Orio al Serio. La Guardia di finanza ha perquisito la sede della campagnia aerea sequestrando diversi documenti contabili, durante una vasta operazione fra le province di Vicenza, Verona, Treviso. Roma e Cagliari.

Le fiamme gialle hanno effettuato perquisizioni e sequestri di documentazione anche presso l’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile) di Roma.

Otto persone sono state denunciate per presunti reati fallimentari e tributari. Si tratta di alcuni amministratori, sindaci, revisori dei conti e consulenti della compagnia aerea che fa capo alla Flyholding s.p.a che nel 2007 aveva dichiarato un fatturato consolidato di 260 milioni di euro.

I reati ipotizzati dalla Procura di Vicenza sono bancarotta, ricorso abusivo al credito, omesso versamento dell’iva e dei tributi previdenziali per gli anni 2006-2007 e 2008, per un totale di 18 milioni di euro. L’inchiesta è coordinata dal procuratore capo Ivano Nelson Salvarani.

L’impostazione della Procura è comunque prudenziale. Salvarani ha spiegato che al momento è stata contestata solo l’omessa richiesta di fallimento e l’abusivo ricorso al credito, “ma non escludiamo – ha aggiunto – che si possa aggravare o semplificare. Mi auguro che i responsabili di Myair possano ricapitalizzare la società, trovare nuovi fondi e proseguire l’attività”. “Del resto se la Procura verificasse che l’insolvenza, già grave, è anche irreversibile – ha concluso il magistrato – sarebbe essa stessa ad avanzare l’istanza di fallimento al tribunale”.

Per parte sua la MyAir dichiara in una nota che “avere debiti, in questo periodo, non è una vergogna”. E puntualizza che le somme riferite “sono inferiori a quelle riportate”, mentre “l’Iva è sempre stata dichiarata”.

La compagnia low-cost Myair.Com ha circa 320 dipendenti e dispone di una flotta composta da 3 Airbus A320 e 4 Bombardier CRJ900. Ha basi a Venezia, Bari e anche Bergamo.

Via libera del Cipe a Brebemi e Pedemontana

Buone notizie per le infrastrutture lombarde BERGAMO -- Il Comitato interministeriale per la programmazione economica  (Cipe) ha dato questa mattina il via ...

L’Antitrust multa Telecom e Wind per 900mila euro

Nuovi provvedimenti dell'Antitrust contro le compagnie telefoniche Una goccia nel mare ma pur sempre un segnale importante. Nuovo intervento dell'Antitrust contro le ...