iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Cultura

Premio Strega: polemiche sul “presunto” vincitore

Di Redazione11 marzo 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lo scrittore Deniele Del Giudice durante un seminario

Lo scrittore Deniele Del Giudice durante un seminario

BERGAMO — Le polemiche fioccano su internet. Anche quelle che riguardano i premi letterari, anzi il premio letterario per eccellenza: il celebre Strega. Ebbbene, nonostante i 400 giurati siano ben lontani dal riunirsi e la scelta del premiato debba avvenire il prossimo luglio, sui blog circola già il nome del vincitore 2009. 

 

Quest’anno vincerà Daniele Del Giudice, autore di “Orizzonte Mobile”, assicurano i beninformati del web, a quattro mesi dall’aggiudicazione. Secondo i bloggers tutto sarebbe già stato deciso, ancor prima che i giurati prendano in considerazione i candidati. A vincere, secondo loro, sar‡ un libro di una consociata Mondadori (la Einaudi) dopo che la societ‡ editrice milanese si Ë aggiudicata il premio negli ultimi due anni. 

Il nome di Del Giudice circola già da qualche tempo. E in verità si tratta di un autore tutt’altro che sconosciuto. Lo scrittore ha esordito nel 1983 con “Lo stadio di Wimbledon”. Quindi negli anni successivi ha scritto “Atlante occidentale “, “Staccando l’ombra da terra”e “Mania” (1997), tutti editi da Einaudi. 

Il suo ultimo romanzo, “Orizzonte mobile” appunto, è uscito pochi giorni fa. E’ un racconto di un viaggio che narra la sua spedizione antartica, inframmezzata da taccuini di altre coraggiose spedizioni laggiù. Un libro d’avventura che esce a 4 mesi dalla tradizionale rito serale al Ninfeo di Villa Giulia, dove materialmente i quattrocento giurati eleggono il vincitore del premio Strega.

Ma in ballo, secondo i blog più informati che prendono le loro indiscrezioni direttamente dagli ambienti letterari, non c’Ë tanto il lavoro di Del Giudice, quanto la battaglia fra le “major” del libro che si combatte all’ombra del premio del nastrino rosso. 

Il passato racconta che Anna Maria Rimoaldi – regista, sceneggiatriche, animatrice culturale e, fino alla sua morte avvenuta nel 1986, organizzatrice del premio Strega – avesse fra le mani un pacchetto di voti per orientare il premio e mantenere un certo equilibrio fra i poteri forti dell’editoria italiana. Tradizione rispettata?

In Italia i tesori dei Nazca

Le straordinarie piramidi del sito archeologico di Cahuachi BERGAMO -- Lo scienziato che l'ha trovata, l'archeologo italiano Giuseppe Orefici, l'ha chiamata la "grande ...

La terra nera degli Indios ci salverà dall’effetto serra

Un blocco di terra nera confrontato col suolo BERGAMO -- Come spesso accade, sarà Madre Natura a salvare se stessa. L'annoso problema dell'effetto ...