iscrizionenewslettergif
Sport

Un Chievo più che concreto espugna il Comunale

Di Redazione1 marzo 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex atalantino Langella è stato uno dei migliori in campo

L'ex atalantino Langella è stato uno dei migliori in campo

BERGAMO — Due a zero e palla al centro. Una sonata grave quella subita dall’Atalanta, in casa contro il Chievo. La squadra di Del Neri, falcidiata dagli infortuni a pedine importanti del suo scacchiere, ha perso la gara contro i determinatissimi veronesi.

E dire che i nerazzuri per buona parte della partita hanno tenuto in mano il pallino del gioco con un indiscutibile predominio territoriale, peraltro non finalizzato.

Sulla partita ha pesato molto il fattore B. Penultimi in classifica, i veneti hanno giocato con il coltello fra i denti con una concretezza e un cinismo che invece sono mancati alla squadra orobica.

I due goal tutti nel secondo tempo. Dopo alcuni tentativi di un generoso De Ascentis, è il Chievo a passare. E’ il 33esimo quando l’ex atalantino Langella raccoglie una sponda di testa e calcia al volo di sinistro. Tiro imparabile anche per il pur bravo Consigli e veronesi in vantaggio.

Il gol è una doccia fredda per i nerazzurri, arrivato proprio nel momento di maggior pressione atalantina. La squadra di Del Neri a questo punto, invece di reagire si sfilaccia e per il Chievo si aprono ulteriori occasioni da goal. Dopo un tiro di Makinwa, ben parato da Consigli, il nervosismo nerazzurro porta all’espulsione di Manfredini per una gomitata a Bentivoglio.

La decisione un po’ affrettata dell’arbitro fa perdere del tutto la concentrazione ai nerazzurri che quattro minuti dopo, al 44esimo, finiscono per provocare un rigore: Langella crossa in area e Garics intercetta la palla con il braccio. Rigore ineccepibile trasformato in rete da Pellisier.

Per l’Atalanta è la fine di una partita storta, in cui si è visto solo a tratti il bel calcio veloce e insidioso instillato da Del Neri. Sul ruolino dei nerazzurri da segnalare un traversa di Cigarini su calcio piazzato da 25 metri. Sempre nel primo tempo, buona la prestazione del noeacquisto Plasmati, in campo dal primo minuto. Ma l’ariete nerazzurro si è eclissato nella ripresa.

Atalanta, s’allunga la fila in infermeria: fuori Guarente, Floccari in forse

floccari_doni BERGAMO -- Altra tegola sull'Atalanta. Dopo il pesante infortunio di capitan Doni, fuori per almeno ...

Biglietto nominativo per Milan-Atalanta

Doni cerca di calmare i tifosi in un'Atalanta-Milan tristemente famosa BERGAMO -- Giro di vite contro gli ultrà negli stadi da parte del Viminale. I ...