iscrizionenewslettergif
Cultura

L’Oriente in mostra a Bergamo

Di Redazione25 febbraio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

oriente1

BERGAMO — Per chi ama l’Oriente ecco un appuntamento da non perdere. Sarà aperta dal 25 febbraio all’8 marzo la mostra “Viaggio nell’antico Oriente – Riflessi di vita quotidiana tra arte e spiritualità”, inaugurata nello spazio espositivo di via Camozzi (passaggio via Sora). L’esposizione porta lo spettatore indietro nel tempo attraverso l’utilizzo di strumenti e arredi originali dell’epoca.

Per l’occasione sono state ricostruite la stanza da lavoro di un calligrafo cinese e la sala di preghiera di un monastero buddista tibetano. La mostra è a cura del Kiwanis Bergamo Orobico, con la collaborazione del Museo d’arte orientale Obrietan e della Galleria Thais-Antichità d’Oriente di Vicenza.

Antichi tavoli da calligrafo, pennelli, calamai, armadi, scatole laccate, vecchie statue di Buddha, scranni da preghiera e oggetti rituali sono solo alcuni degli oggetti che si possono ammirare all’interno della mostra. Lo spettatore viene accompagnato in un viaggio indietro nel tempo, quando lavoro e preghiera erano le occupazioni più importanti della giornata.

Una sezione della mostra è dedicata alla dimora sepolcrale del primo grande imperatore cinese Qin Shihuang Di e al suo “esercito di terracotta” costituito da migliaia di statue di guerrieri a grandezza naturale, armati e schierati in assetto da battaglia, con il compito di difendere lo spirito dell’imperatore per l’eternità.

Una delle sale è adibita alla vendita di libri e gadget vari messi a disposizione dalla galleria Thais: il ricavato servirà all’acquisto di un’auto destinata al trasporto di bambini disabili per l’associazione Auser di Bergamo.

Per informazioni sulla mostra: tel. 035.387397–387604.

Voleva andarci in vacanza: così Hitler risparmiò Blackpool

hitler_and_goering1La cittadina della costa occidentale dell'Inghilterra fu salvata dalle devastazioni della Seconda guerra mondiale semplicemente ...

Sorpresa: sotto il ghiaccio dell’Antartide c’è una catena come le Alpi

captureLo hanno rilevato gli scienziati del progetto internazionale AGAP (Antarctica’s Gamburtsev Province) che hanno terminato ...