iscrizionenewslettergif
Bergamo

Violentò ragazzina: rumeno condannato a 6 anni

Di Redazione20 febbraio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
manette-arrestato-carabinieri_9940

Non si ferma il vortice di violenza

BOCCALEONE — Sei anni di reclusione. E’ questa la condanna inflitta dal giudice dell’udienza preliminare di Bergamo a un rumeno di 30 anni accusato di aver violentato una ragazzina di 12 anni affetta da problemi psichici.

I fatti risalgono a due anni fa. Era il 28 febbraio del 2007 quando la ragazzina si era allontanata da casa, senza avvertire i genitori, come aveva già fatto altre volte. La giovane aveva da tempo conosciuto un gruppo di romeni fra cui il suo violentatore.

Quel giorno l’immigrato la portò in una baracca di via Lunga e le usò violenza. Allarmati dall’assenza della figlia, i genitori avevano dato l’allarme alle forze dell’ordine. Il trentenne e la ragazzina furono individuati dagli agenti solo intorno alle 22 dello stesso giorno. Arrestato, per il romeno scattò l’accusa di sottrazione di minore e violenza sessuale, sempre su minorenne, per giunta con problemi psichici.

Piano Sace: spunta un parcheggio sotterraneo per lo stadio

327829908 CONCA FIORITA -- Nuovo colpo di scena nella vicenda delle torri dell'ex Sace: "Nella costruzione ...

Terzo mercato, il giovedì pomeriggio alla Celadina

Un mercato in più, anche il giovedì CELADINA -- La nostra città avrà anche un mercato di metà settimana. Dal maggio prossimo ...