iscrizionenewslettergif
Sport

Sci: i fondisti del futuro in gara a Schilpario

Di Redazione20 febbraio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
scola

Il fondista Fulvio Scola

SCHILPARIO — Oltre 150 fondisti di 13 nazionalità diverse prenderanno parte alla Opa Continental cup che parte quest’oggi sulle piste di Schilpario, in Bergamasca. Per tre giorni la Val di Scalve ospiterà i campioni del futuro. 

Per le gare, che si svolgono sotto l’egida della Federazione internazionale dello sci, ci saranno i migliori talenti italiani, che se la vedranno con i loro rivali francesi, svizzeri, austriaci, tedeschi e sloveni. Al via anche due concorrenti da Trinidad e Tobago (in quale località invernale caraibica si allenino non è dato sapere).

La Fis ha consentito l’iscrizione anche agli atleti spagnoli, canadesi e statunitensi. E così l’Opa Cup di Schilpario sarà davvero una gara internazionale di future stelle, alcune già conosciute, altre tutte da scoprire. 

Il programma delle gare prevede oggi la prova sprint di un chilometro per le categorie femminili e 1.200 metri per gli uomini. L’esito di questa prova, oltre ad assegnare il primo podio, servirà a stabilire l’ordine di partenza dell’inseguimento in tecnica classica di sabato. 

Due le prove in programma nel primo giorno del weekend: la 5 chilometri femminile lungo la pista Laghetti e la 10 chilometri maschile con estensione fino al tracciato Campolungo. Mentre domenica sarà la volta della tecnica libera, con la 10 chilometri donne e la 15 chilometri maschile. 

Cinquantacinque gli italiani in gara, molti in odore da podio. A partire dal bellunese Fulvio Scola, in testa alla classifica Opa continental cup con 676 punti. Scola predecede in classifica Giovanni Gullo (580 punti). Gullo, orginario di Clusone, sarebbe stato il grande favorito per questa gara, giocata praticamente in casa. Putroppo il bergamasco non parteciperà a questa tappa perché impegnato ai mondiali di Liberec (Repubblica Ceca).

Lo spettacolo comunque sarà garantito dalla presenza di altri grandi emergenti del fondo, come gli azzurri Florian Kostner, (attualmente quarto in classifica) e Marco Fiorentini. Talenti che dovranno vedersela con i più esperti Bruno Debertolis e Loris Frasnelli, entrambi delle Fiamme Gialle e dati in gran forma. 

Tra mancheranno putroppo la tedesca Alina Golzow e l’austriaca Katharina Milazzi, ai primi due posti della classifica generale di Coppa. Strada spianata dunque per le azzurre con la valdostana Solange Chabloz data per favoritissima. 

Coppa Europa: il grande sci in scena al Monte Pora

SWITZERLAND ALPINE SKIING WORLD CUP CLUSONE -- Ci saranno i nuovi talenti dello sci italiano, ma anche le star azzurre ...

Monte Pora: Ploner vince il gigante di Coppa Europa

ploniL'azzurro Alexander Ploner ha vinto la gara d'apertura della Coppa Europa che si sta disputando ...