iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

Errore di procedura: scarcerato trafficante internazionale di droga

Di Redazione18 febbraio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
tribunale

La sede della Procura di Bergamo

CENTRO CITTA’ — Un errore di procedura del tribunale, e gli enormi sforzi di carabinieri, polizia e interpol per catturare un presunto trafficante internazionale di droga sono stati vanificati, e l’arrestato tornato in libertà.

E’ l’ennesima beffa. Una beffa capace di dare una botta morale anche al più coriaceo degli agenti delle forze dell’ordine, gente che ogni giorno al lavoro ci mette la pelle. Una beffa in grado di far infuriare anche il più tranquillo dei cittadini. Un danno che mette in cattiva luce il pur difficile e faticoso operato della magistratura.

E dire che la cattura del presunto trafficante, un tunisino di 35 anni accusato di aver importato in Italia qualcosa come 100 chilogrammi di cocaina, era arrivata non senza rischi giovedì scorso su mandato d’arresto europeo emesso dalla polizia tedesca. Gli agenti avevano pescato l’extracomunitario in un appartamento al Villaggio degli Sposi, in via Galmozzi, dove risiedeva. 

Ma un fraintendimento sulle disposizioni in materia d’arresto internazionale adottate dalla Corte d’appello di Brescia, ha provocato il corto circuito della giustizia. Le procedure possibili in questo caso sono molte e diverse e così le scadenze per l’interrogatorio dell’arrestato.  

Il tribunale di Bergamo così è incappato nell’errore di far scadere i termini per il necessario interrogatorio di convalida dell’arresto. I termini scadevano sabato scorso. L’interrogatorio è avvenuto lunedì. Il tunisino si è rivolto ai suoi avvocati. Questi hanno sollevato eccezione con istanza di scarcerazione e l’hanno avuta vinta. 

Il presunto trafficante di droga, dunque, è stato rimesso in libertà.

Anziana scippata e trascinata sull’asfalto: ancora violenza in centro città

gazzella CENTRO CITTA' -- Ennesimo gravissimo episodio di violenza ai danni di una persona debole, in ...

Piano Sace: spunta un parcheggio sotterraneo per lo stadio

327829908 CONCA FIORITA -- Nuovo colpo di scena nella vicenda delle torri dell'ex Sace: "Nella costruzione ...