iscrizionenewslettergif
Salute

La dieta mediterranea fa bene al cervello

Di Redazione11 febbraio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
dieta

Inno alla salute e alla buona tavola

BERGAMO — Secondo un nuovo studio della Columbia University di New York, la dieta mediterranea avrebbe effetti protettivi anche sul cervello e contribuirebbe ad prevenire il declino cognitivo. 

La ricerca, pubblicata dalla rivista Archives of Neurology, è frutto dell’osservazione di 1300 pazienti e di circa 500 soggetti che mostravano un daclino mentale moderato. Lo studio è durato oltre 4 anni. Ebbene, secondo i risultati, la dieta mediterranea avrebbe avuto un effetto positivo su entrambe le categorie, anche nella prevenzione e nello sviluppo dell’Alzheimer.  

Confermati anche tutti i benefici alla salute già rilevati dai nutrizionisti. La dieta mediterranea risulta protettiva nei confronti di malattie cardiovascolari, dei tumori e probabilmente di allergie e asma. In più ci sono gli effetti protettivi sul cervello.

Chi segue questo tipo di regime alimentare, infatti, ha meno possibilità di andare incontro a un modesto declino cognitivo, uno stadio tra il normale invecchiamento e la demenza.

La dietra mediterranea ha come capisaldi un maggior consumo di pesce, un moderato consumo di alcolici, tanta frutta e verdura, legumi e pochi grassi. Questi nutrienti hanno un’azione benefica sui vasi sanguigni.

Ricercatori del Mario Negri scoprono il segreto della longevità

laboratnegrbg BERGAMO -- Vivere più a lungo, magari in eterno. E' il sogno di tutti gli ...

Raffreddore? La genetica vicina alla soluzione

r16-1ayn-3colors BERGAMO -- Era uno dei misteri della medicina. Come si "muovono" da una persona all'altra ...