iscrizionenewslettergif
Politica Scuola

Il ministro Gelmini lancia la pagella online

Di Redazione30 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
mariastellagelmini

Il ministro dell'istruzione Maria Stella Gelmini

BERGAMO — Per presentare le materie degli esami di maturità ha scelto addirittura youtube. Nonostante l’aria da meastrina impettita è un ministro moderno Maria Stella Gelmini. Tanto moderno da voler riformare drasticamente una scuola che sembra ancorata a miti, ideologie e retaggi del secolo scorso.

Il suo disegno per la scuola che entrerà in vigore con l’anno scolastico 2009/2010 contiene diverse novità. Eccone alcune importanti.

La cosa che balza subito all’occhio è che, almeno sulle valutazioni, si torna ai sistemi di un tempo. Ritorna il voto numerico, compreso quello in condotta che, in caso sia fortemente negativo, implicherà la bocciatura diretta. Del 5 in condotta ci sarà anche una spiegazione descrittiva, per permettere alle famiglie di comprendere il comportamento del proprio figlio a scuola e la motivazione del voto. Il 5 in condotta potrà arrivare in caso di una sospensione di 15 giorni.

Da santificare il secondo punto della riforma. Ovvero, quello che impone che i nuovi libri di testo restino in vigore per 6 anni. Il che impedirà, almeno sulla carta, le speculazioni fatte negli ultimi decenni, con libri che cambiano di una pagina e costringendo all’acquisto della nuova edizione. Inoltre, tra tre anni potranno essere acquistati libri digitali.

Quanto alle materie, educazione fisica verrà conteggiata come le altre. Mentre dal prossimo anno si sperimenterà un’ora di “Cittadinanza e Costituzione”. Entro un anno, poi, i genitori potranno vedere direttamente online la pagella del figlio. Mentre i presidi avviseranno le famiglie delle assenze attraverso un sms.

Insomma, “chi di internet ferisce di internet perisce”. I ragazzi del 2009, abituati alla rete, nella rete rischiano di restare imbrigliati. Beati noi che quando “impiccavamo” andavamo al giardino della Rocca in tutta tranquillità. Non chattavamo, ma vuoi mettere i primi bacini con la fidanzatina…

Il parcheggio della Fara arriva al ministero

CITTA' ALTA -- Il ministero dei Beni culturali ha ricevuto la richiesta formale dell'Udeur di ...

L’assessore Guerini e il miraggio della sicurezza

art_jpgphp "Bergamo resta una città relativamente sicura". Segnatevi queste parole. Le ha pronunciate l'assessore alla sicurezza ...