iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Frode: arrestato il progettista dei semafori “intelligenti”

Di Redazione29 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
t-red

Un semaforo rosso-stop, o T-red

STEZZANO — E alla fine ci ha pensato la magistratura. Con un arresto e 108 indagati, fra i quali ci sarebbero 63 comandanti di polizia municipale e 39 amministratori pubblici. La vicenda dei micidiali semafori rosso-stop truccati, che hanno rifilato multe illegali a migliaia di persone, è finita nel penale.

L’inchiesta, partita da Verona e allargatasi a tutto il Nord Italia (in Bergamasca, celebre il caso di Stezzano), ha messo nei guai il progettista dei dispositivi, accusato di non aver chiesto e ottenuto dal ministero dei Trasporti l’omologazione dell’hardware utilizzato dall’apparecchiatura. 

Tranne le telecamere, le apparecchiature installate in 20 province non sarebbero dunque omologate. Apparecchiature che gestivano un brevissimo segnale giallo di soli 4 secondi che oltre a mettere in pericolo la circolazione aumentavano la possibilità d’infrazione. Pertanto, secondo gli investigatori, l’impiego di quei semafori – vietato dal ministero fin dal 2005 – lascerebbe presupporre una frode nelle pubbliche forniture, come previsto dall’art. 356 del codice penale. 

Tutte le infrazioni rilevate con questi semafori sono state accertate dal personale di una società della provincia di Como. Società che – secondo i carabinieri – percepiva una percentuale per ogni infrazione rilevata. Percentuale che veniva pagata da pubblici amministratori accusati di essersi accordati con le società private per incassare denaro alle spalle di decine di migliaia di ignari automobilisti.

Imprenditore bergamasco assassinato in una fazenda del Brasile

Una fazenda della zona di Fortaleza TORRE BOLDONE -- L'eco di quello sparo è arrivato anche in Italia. Un imprenditore bergamasco ...

Tram delle valli: niente sbarre ai passaggi a livello

tramvalli BERGAMO -- Niente sbarre ai passaggi a livello del tram delle valli. Lo hanno deciso ...