iscrizionenewslettergif
Politica

La leghista Lussana e l’esame di Stato a Napoli

Di Redazione22 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
carolinalussana

La deputata leghista bergamasca Carolina Lussana

“Secessione, secessione” gridavano i lumbard all’ultimo raduno di Pontida. Ce n’erano molti, fra i migliaia presenti sul pratone di Pontida a festeggiare l’effige di Alberto da Giussano, convinti che il distacco dal Regno delle due Sicilie fosse cosa buona e giusta.

Un po’ più in disparte, invece, se ne stava una gentil dama bionda, un po’ più restia a imprecare contro borboni e birboni.

Molti si chiesero perché non inveisse anch’ella a squarciagola contro il Sud. Suvvia, messere, per questioni di buone maniere. Quelle buone maniere che le hanno permesso di sedere nel romano parlamento e di prendervi un lauto stipendio. E quel savoir fair che le ha concesso di conquistare pure Napoli, dove la padana madamigella dagli occhi verdi (te pareva) il prossimo 12 marzo completerà l’esame di stato per diventare avvocato.

Non che a Bergamo manchino i tribunali. Ma d’altronde, dice lei, a Roma lavora e a Napoli fa il praticantato. Non ci sono più i leghisti di una volta…

La cura Brunetta fa effetto: assenteismo dimezzato in Comune

brunettafunzionepubblicaIl tasso di assenteismo negli uffici dell'amministrazione comunale è stato drasticamente ridotto dopo le iniziative ...

Il parcheggio della Fara arriva al ministero

CITTA' ALTA -- Il ministero dei Beni culturali ha ricevuto la richiesta formale dell'Udeur di ...