iscrizionenewslettergif
Fotonotizie

Piste ciclabili: i lavori fanno infuriare i negozianti di A.Maj

Di Redazione16 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

BERGAMO — Ci sono poche cose che fanno arrabbiare i commercianti quanto i lavori in corso davanti alle loro vetrine. Se poi i disagi sono dovuti alla costruzione di una pista ciclabile, i nostri danno in escandescenze. E’ accaduto la primavera scorsa in viale Papa Giovanni (cantiere bloccato per diversi giorni). Accade oggi in via Angelo Maj.

Per certi versi, i negozianti hanno ragione. La smania dei verdi di riempire una città in salita di corsie preferenziali per le bici, è davvero poco sopportabile. Soprattutto perché per gli obiettivi di pochi si sono sacrificati zone di sosta, zone di carico e scarico, marciapiedi e pezzi di carreggiata. Per giunta con risultati pessimi, come in viale Giulio Cesare, dove pedoni e velocipedi condividono lo stesso sedime. O come quella dentro il Parco Suardi: tre quarti dello spazio per le bici, un quarto per i pedoni (peccato che dentro il parco ci siano mamme e nonni a piedi con i passeggini).

Stavolta, dicevamo, a perdere la pazienza sono stati i negozianti di via Angelo Maj. Qui il Comune sta realizzando una pista ciclabile che porterà in via Borgo Palazzo, dopo essere passata in via Pinamonte e Bono. Ovvero, una pista per bici in una delle zone più trafficate del pianeta.

Atalanta-Inter: 9000 biglietti venduti in prevendita

stadioSono già quasi novemila i biglietti venduti in prevendita per il prossimo match Atalanta-Inter che ...

Diffamazione: Bortolotti querela il pacifista Vanni Maggioni

Il pacifista Vanni MaggioniLa famiglia Bortolotti, ex proprietari dell'Atalanta, hanno querelato per diffamazione l'esponente della Lista Bruni Vanni ...