iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Imprenditore bergamasco assassinato in una fazenda del Brasile

Di Redazione16 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una fazenda della zona di Fortaleza

Una fazenda della zona di Fortaleza

TORRE BOLDONE — L’eco di quello sparo è arrivato anche in Italia. Un imprenditore bergamasco di 60 anni, Giuseppe Cedeluppi, è stato assassinato nella sua fazenda di Fortaleza in Brasile. Secondo la Polizia, l’omicida sarebbe il fidanzato della figlia. 

Stando alle indagini, il bergamasco sarebbe stato freddato con un colpo di pistola, davanti agli occhi agghiacciati della figlia di 14 anni. All’origine del folle gesto, la relazione fra i due giovanissimi, ostacolata dal padre. Giuseppe Codeluppi avrebbe compiuto 60 anni fra una decina di giorni. Ancora residente a Torre Boldone, si era trasferito in Brasile, a Cambuco, dove viveva ormai da tre anni e aveva costruito un’azienda agricola.

L’omicidio risale al 10 gennaio scorso, ma solo oggi se n’è avuta notizia. Successivamente alla sparatoria, una banda di ladri ha saccheggiato la fazenda dell’imprenditore.

La notizia  della morte del bergamasco è stata confermata alla Farnesina. La Procura di Bergamo è stata avvertita attraverso una comunicazione del consolato italiano a Recife. Il console sta valutando la posizione della figlia della vittima. La ragazzina vorrebbe rimanere in Brasile. Al contrario, i familiari chiedono il rientro immediato in Italia

Colpo in villa: rubate tre auto

Una Cayebbe simile a quella rubata STEZZANO -- Un furto in grande stile. Alcuni ladri sono entrati questa notte nell'abitazione di ...

Frode: arrestato il progettista dei semafori “intelligenti”

t-red STEZZANO -- E alla fine ci ha pensato la magistratura. Con un arresto e 108 ...