iscrizionenewslettergif
Moda

Abiti e design: ritorno alle origini

Di Redazione5 gennaio 2009 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

L'architetto d'interni giapponese Yoshioka

MILANO — Ritorno alla preistoria per il mondo della moda e del design. Da un originale poltrona di Tokujin Yoshioka, che ricorda un trono delle tribù primitive, agli abiti di Miuccia Prada, tra stracci, pelli di serpente, abiti di metallo e tessuti dorati.

Yoshioka, designer giapponese presente da anni al Salone del Mobile di Milano, pensa a un ritorno alle origini primitive, a un ritorno al passato, per creare qualcosa di nuovo. Yoshioka propone la “Venus Chair”, una poltrona composta da fibre di poliestere che vengono immerse, per un mese, dentro un liquido speciale fino a trasformarle in cristalli simili a neve. Risultato? Più che una poltrona da salotto borghese, la “Venus Chair” ricorda un trono da tribù delle praterie.

“Design e moda devono essere liberi – commenta Yohioka – invece che concentrati a ripetere forme e ispirazioni del Novecento. Al contrario, bisogna ristudiare i materiali e la loro bellezza naturalistica, primitiva. Occorre sperimentare e innovare, partendo da un ritorno alle origini, dagli archetipi e dalla forma».

Oltre all’ambito dell’arredamento e del design, anche il mondo della moda rivolge lo sguardo al passato. Miuccia Prada propone una collezione di abiti composta da pepli di stracci, pelli di serpente, abiti di metallo e tessuti dorati. E infine, lo stilista Rick Owens unisce moda e design con una collezione di mobili essenziale e primitiva, caratterizzata da forme scarne, pellicce e corna di animali.

Levi’s sbarca a Bergamo con “Live Unbottoned”

Levi's live unbottonedNuova campagna di marketing in grande stile per la casa produttrice di jeans più famosa ...

Arriva il costume che si asciuga all’istante

costume E' l'ultimo ritrovato della tecnologia applicata alla moda. Si tratta di un costume da bagno ...