iscrizionenewslettergif
Cultura

Le date più importanti della storia dell’uomo

Di Redazione10 settembre 2008 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
atomic20explosion20-204-1

L'esplosione della prima bomba atomica

BERGAMO — La storia dell’uomo è piena di avvenimenti e scoperte da non dimenticare. Sì, ma quali sono le più importanti? Difficile stabilirlo, anche perchè la scelta è molto soggettiva. Lo storico Richard Overy ci ha provato: ha stilato una classifica dei 50 momenti fondamentali dell’umanità, pubblicata sul Times.

Cominciamo dai posti più alti della graduatoria. Al primo c’è l’invenzione della ruota (3500 A.C.) e subito dopo la nascita della scrittura (3200 A.C.) in Mesopotamia. Mentre al gradino più basso del podio abbiamo il primo insediamento dei Sumeri (3000 A.C.), il punto di partenza per lo sviluppo delle moderne strutture sociali e amministrative.

Overy, autore del libro “The Times complete history of the world”, ha spiegato al quotidiano inglese i criteri usati per la sua selezione. “La storia umana è vasta e complessa – ha detto l’esperto -, ma ci sono state alcune invenzioni chiave che hanno permesso lo sviluppo della società, come la ruota, la scrittura o l’orologio”.

La storia però, come ha detto Overy, non è segnata solo da invenzioni e scoperte, bensì anche da avvenimenti politici, come per esempio l’unificazione dell’Antica Cina e il crollo dei regimi comunisti.

“Non ho preso volutamente in considerazione date che risalissero ad epoche precedenti la civilizzazione – ha spiegato lo storico al Times – perché era necessario fare una limitazione, mentre altre date sono per forza generiche, perché non esiste un anno preciso in cui un dato evento, come ad esempio l’invenzione della ruota, si è verificato”.

Tra le altre date da ricordare abbiamo: intorno al 3500 A.C. l’invenzione della vela in Egitto. Al 1600 circa A.C. risale invece l’invenzione dell’alfabeto moderno e l’inizio della civiltà greca. Importantissima è stata anche la fondazione di Roma, nel 753 A.C., oltreche l’invenzione del ferro nel 670 circa A.C.

La classifica comprende poi la nascita di Confucio, fondatore di una delle più grandi dottrine filosofiche del mondo (551 circa A.C.), la battaglia di Maratona (490 A.C.), in cui i Greci, respingendo l’invasione persiana, salvarono il loro mondo e il loro patrimonio culturale.

Ci sono anche date che forse avremmo immaginato più in alto nella graduatoria, come la scoperta dell’America (1492) che è solo al 28esimo posto, o la Rivoluzione francese (1789) al 36esimo. Infine la teoria della relatività (1905) elaborata da Einstein, che occupa la 42esima posizione e il lancio della bomba nucleare su Hiroshima nel 1945.

Tra le date meno lontane dall’epoca in cui viviamo c’è il 1960, anno dell’invenzione della pillola, che si trova al 49esimo posto. Mentre all’ultimo posto c’è l’evento più vicino ai giorni nostri tra i cinquanta selezionati da Overy: il crollo dei regimi comunisti in Europa.

Valentina Corti

Odissea: datata la strage dei Proci

ulisseproci La strage di Proci di Ulisse sarebbe avvenuta il 16 aprile 1778 a.C. Lo ...

Tre quadri del Bellini al Quirinale

giovanni_bellini_madona_and_child BERGAMO -- Dal 25 settembre 2008 all'11 gennaio 2009 a Roma, presso le Scuderie del ...