iscrizionenewslettergif
Economia

Ryanair: utili giù, tonfo in borsa

Di Redazione30 luglio 2008 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

BERGAMO — Sarà il prezzo del carburante, sarà l’aria di crisi che scoraggia i turisti. Fatto sta che persino la compagnia aerea low cost Ryanair comincia a fare i conti con i bilanci in rosso.

Nel primo trimestre dell’anno gli utili della più grande compagnia aerea a basso prezzo d’Europa, che ha fra le sue basi Orio al Serio, sono crollati dell’85 per cento, passando da 118 a 21 milioni di euro. Ma gli irlandesi non sembrano preoccupati. Il decremento c’è stato, ammettono, ma ecco l’analisi e soprattutto le soluzioni.

Tutta colpa del costo del carburante, praticamente raddoppiato, spiegano dal quartier generale con un comunicato. E poi i conteggi non comprendono ancora il periodo di Pasqua che quest’anno è stato molto “alto”.

Secondo i dati comunicati dall’azienda il traffico è cresciuto del 19 per cento, raggiungendo i 15 milioni e i ricavi totali del 12 per cento, salendo a 777 milioni.

I risultati negativi del primo trimestre hanno provocato un tonfo in borsa dove il titolo quotato a Dublino ha perso fino al 26 per cento. Ma alla compagnia aerea pare abbiamo trovato la chiave per uscire dal pantano. Ovvero, taglio dei costi dei biglietti del 5 per cento e prezzi stracciati per i passeggeri.

Insomma, Ryanair rilancia. E intanto dall’antitrust arriva una multa di 54mila euro per messaggio pubblicitario ingannevole, per non aver specificato che i prezzi a 10 euro solo andata su alcune tratte non comprendevano il sovraprezzo per la prenotazione con la carta di credito.

Bergamo più tassata anche di Brescia

Bergamo è al 19esimo posto in Italia per tasse localiBergamo occupa il 19esimo posto nella classifica delle città con la più forte pressione tributaria ...

Il garante multa anche Bergamo Energia

Multata la società della ProvinciaUna multa da 25mila euro. E' questa la cifra che l'Authority per l'energia ha comminato ...